Con questo articolo ha inizio un’approfondita riflessione sul ruolo della corporeità nel rapporto psicologo-paziente e su come essa emerge nella comunicazione via Skype, con relativi pregi e difetti.
Per comprendere le potenzialità del lavoro dello psicologo online attraverso lo strumento di Skype, è molto importante analizzare non soltanto i punti di forza ma anche (e soprattutto) possibili limiti e criticità. Una di queste riguarda gli elementi riconducibili al linguaggio del corpo, un aspetto non trascurabile nel rapporto tra paziente e terapeuta e nell’andamento del percorso psicoterapeutico. È indubbio che nella comunicazione tramite Skype si vadano a perdere alcune componenti del “corporeo”, mentre altre di nuove possono essere individuate... È importante avere bene a mente come anche il corpo del paziente, così come quello dello psicologo, entrino in gioco nelle dinamiche della terapia.
Proviamo dunque ad addentrarci in questa tematica…

Continua a leggere

Molti di noi, ad un certo punto della vita, si ritrovano a fare un bilancio personale. Spesso in situazioni del genere, ci si confronta con insoddisfazioni, delusioni, bisogni frustrati, aspirazioni che non hanno trovato realizzazione…e poco per volta si riflette sull’ineluttabilità di certe scelte fatte, sulla perdita di tutta una serie di possibilità, sulla fine di una fase della propria vita…insomma ci si confronta con la tematica della morte…
L’ipocondria racchiude in sé questa tematica ma in una maniera complessa e articolata, con tutta una serie di conflittualità che ne stanno alla base e che implicano colpa, depressione, autoaccuse che si concretizzano in presunte malattie fisiche più o meno gravi che la persona ipocondriaca teme (o è convinta) di avere contratto…

Continua a leggere

Nell’ambito delle comunicazioni, Skype ha indubbiamente cambiato in meglio la nostra vita, permettendoci di comunicare e vedere persone distanti anche migliaia di chilometri e avere con loro un contatto immediato, come se si stesse parlando con loro di persona.
Riguardo la psicologia e la psicoterapia online, diversi professionisti si mostrano sempre più propensi all’utilizzo di Skype per lo svolgimento delle sedute. Nel campo della psicoanalisi, molti analisti americani stanno utilizzando Skype per condurre formazione e terapia con candidati psicoanalisti cinesi, con l’obiettivo di avvicinare la psicoanalisi cinese (in via di sviluppo e diffusione) a quella americana. In Australia, per esempio, troviamo una clinica di psicoterapia online che utilizza Skype e una web-cam per seguire i pazienti nel loro percorso psicoterapeutico!…

Continua a leggere

A partire da questo articolo, avrà inizio tutta una serie di lavori e riflessioni, con riferimento ai contributi dei più importanti studiosi del settore, sul ruolo dello psicologo online e di tutti gli strumenti (più o meno tecnologici) a sua disposizione per espletare al meglio il lavoro relativo a percorsi psicologici e psicoterapeutici.
Anche in ambito psicoanalitico, col passare del tempo, sono state sollevate molteplici questioni riguardo l’uso di strumenti quali il telefono e Skype in terapia.
Giusto per puntualizzare, la psicoanalisi è un’importante tecnica esplorativa e psicoterapeutica fondata da Sigmund Freud che ha come obiettivi rendere conscio l’inconscio, elaborare le resistenze al cambiamento, creare le condizioni più favorevoli per il funzionamento dell’Io.

Continua a leggere

A chi non è mai capito di andare su tutte le furie dopo aver ricevuto un torto o all'aver assistito ad un'ingiustizia? La rabbia è una delle emozioni più controverse che si presenta in svariate forme e in diverse occasioni. C'è chi si tiene tutto dentro e c'è chi libera il proprio senso di oppressione sfogandosi attraverso ulra o, nel peggiore dei casi, con atti violenti. Spesso durante questo stato l'individuo continua a pensare a cosa ha causato questa rabbia alimentando così la stessa. Possiamo evitare le persone che ci hanno fatto arrabbiare, provare a discuterne con calma oppure scagliarci addosso contro la persona (o la situazione) che ha causato questo stato emotivo. Anche se molti sostengono che lo sfogarsi sia un modo per sentirsi meglio alcuni studi pensano il contrario. Non è detto che una cosa sia positiva solo perché ti fa stare bene.

Continua a leggere