Efficacia della psicoterapia online nel trattamento dei disturbi d’ansia

La psicoterapia online, è stata considerata funzionale per i disturbi d'ansia.
Ma come avviene la psicoterapia online?
Che obiettivi ha? La psicoterapia online agisce rendendo il soggetto consapevole dei propri pensieri disfunzionali e riducendo nel concreto lo stato di preoccupazione. Non solo: il lavoro si focalizza anche sull’aumento delle capacità di tollerare l’incertezza e sull’analisi della reale probabilità che si possano manifestare gli eventi negativi temuti.
Inoltre, durante la terapia, si lavora per circoscrivere e affrontare le ruminazioni mentali e per implementare stili di pensiero maggiormente funzionali, come il problem-solving.
L’obiettivo dell'approccio terapeutico è quello di aiutare a capire perché si provano determinate sensazioni ed emozioni, quali sono i fattori scatenanti e come poter cambiare la reazione ad esse.

                                                                                     

Caratteristiche e finalità della psicoterapia online nel trattamento dei disturbi d’ansia

Alcune tecniche di psicoterapia online sono volte a ridefinire il pensiero negativo e a cambiare i comportamenti. Per lo psicologo online è fondamentale non soltanto lavorare sulla storia di vita e la storia familiare del paziente ma anche capire il momento presente e analizzare i pensieri che affiorano e che possono risultare difficili da gestire.
La psicoterapia online può svolgere anche una funzione psico-educativa, con una particolare attenzione nei confronti delle distorsioni cognitive e degli atteggiamenti disfunzionali.
Nella psicoterapia online lo psicologo online lavora insieme al paziente per gestire l’ansia prima che vada fuori controllo, saper effettuare un distanziamento dai pensieri ritenuti incontrollabili. Essi vengono riconsiderati per ciò che sono, semplici pensieri, vengono elaborati e messi in parole nella pratica psicoterapeutica, così da fare in modo che non abbiano un peso intollerabili nella quotidianità della vita del paziente.
La psicoterapia promuove la nascita di strategie efficaci di problem solving coinvolgendo la persona in un ruolo attivo, con il beneficio di aumentare la propria motivazione al cambiamento.
La psicoterapia e la psicoterapia online possono agire sull’ansia in due modi:
A breve termine, per esempio con terapie cognitivo-comportamentali specifiche per i disturbi d’ansia, dove il paziente mediante esercizi specifici impara ad affrontare il problema dell’evitamento e impara ad usare tecniche per gestire meglio le emozioni acquisendo più controllo nelle situazioni per lui difficili.
Con le cosiddette strategie di controllo, solitamente applicate a diversi ambiti, e in questo caso con lo scopo di contenere l’ansia, vengono apprese nuove abilità per sostenere e regolare le emozioni negative. Esponendo poi la persona in modo graduale alle situazioni temute e preoccupanti, vengono “testati” e disconfermati i suoi pensieri negativi.
A medio e lungo termine: la psicoterapia e la psicoterapia online dei disturbi d’ansia può agire eliminando la causa dell’ansia mettendo in condizione la persona di acquisire un livello di sicurezza maggiore. Questo perché la psicoterapia agisce sul funzionamento globale della persona aumentando la conoscenza di se stessa, la gestione delle emozioni, rendendola più libera e forte. La conoscenza dei propri meccanismi interni, la comprensione profonda dei motivi e dei momenti della storia di vita che sono stati alla base dell’ansia sono preziosi risultati a lungo termine della psicoterapia che rappresentano un arricchimento per la persona che consente di migliorare la qualità della sua vita.

                                                     

L’importanza di chiedere aiuto tempestivamente

Il primo desiderio di una persona che soffre di disturbi d'ansia è quella di essere aiutata a riconquistare tranquillità e sicurezza.
Per superare questo malessere e affrontare in maniera efficace questi problemi, la psicoterapia e la psicoterapia online sono ritenute assolutamente necessarie.
Spesso il timore maggiore è quello di perdere troppo tempo. E con questo dubbio le persone in realtà indugiano senza intervenire vivendo male il loro stato di disagio psichico. Spesso, arrivati ad una certa condizione di insostenibilità della sofferenza ansiosa, ci si accorge che è più conveniente investire del tempo per star meglio anziché trascorrerlo a sopportare, nella speranza che un giorno “tutto passi”.
È importante che nelle fasi iniziali del percorso psicologico lo psicologo online faccia arrivare al paziente ansioso il messaggio secondo cui chiedere aiuto per queste problematiche non sia una perdita di tempo e denaro e che anzi, chiedere aiuto sia utile proprio per lui, per la sua specifica situazione, per la specifica storia di vita che egli ha vissuto e per le sue caratteristiche personali.
Chiedere aiuto non è mai un segno di debolezza: è il prendere coscienza della propria sofferenza e coltivare la speranza che superato il dolore, si possa tornare finalmente a vivere.
Articolo scritto da Giusy Evelin Licata.