Setting e tecnologia nelle sedute di psicoterapia online

Con questo articolo riprendiamo il tema della psicoterapia online, delle sue caratteristiche che lo differenziano dalla psicoterapia in studio e delle regole del setting cui deve attenersi lo psicologo online
(Come si è evoluto il ruolo dello psicologo online: un’analisi storica; Psicoterapia online riflessioni su setting e pratica clinica).
Il setting cambia nella psicoterapia online e lo psicologo online deve sviluppare sempre maggiore sensibilità per queste trasformazioni che si ripercuotono inevitabilmente nel rapporto tra paziente e psicologo.
Un elemento cardine nel setting della psicoterapia online è dato dalla gestione degli strumenti tecnologici da parte dello psicologo online: una rete wifi di qualità, dispositivi affidabili che consentano una buona conduzione della seduta online, competenze informatiche di base da parte dello psicologo online sono fondamentali nel contesto terapeutico.

                                      

Operatività dello psicologo online nella gestione della tecnologia in seduta

I principali detrattori della psicoterapia online hanno fatto notare quanto sia facile incorrere in imprevisti tecnici in grado di compromettere l’adeguato svolgimento della seduta. Tali imprevisti sarebbero principalmente riconducibili all’inaffidabilità dei dispositivi tecnologici. Ad oggi però, gli inconvenienti legati agli strumenti tecnologici sono sempre meno frequenti, oltre che molto più semplici da fronteggiare e risolvere.
A tal proposito è molto importante che lo psicologo sia alquanto “operativo” ed efficiente nella gestione degli imprevisti, in modo tale da trovare tempestivamente delle valide alternative a specifiche difficoltà che possono presentarsi nel corso della seduta. Nello specifico, lo psicologo online deve essere pronto nel collegare il computer o il tablet alla rete hotspot dello smartphone, qualora si presentassero dei problemi di connessione con il wifi; oppure deve valutare se usare una piattaforma meno pesante per lo svolgimento della seduta online, qualora il paziente disponesse di una connessione non in grado di supportare Skype o altre piattaforme. In questo contesto è di fondamentale importanza creare un clima collaborativo e altamente comunicativo con il paziente per rendere il più fluido possibile l’andamento della seduta online. Del resto, come detto in precedenza, questi aspetti fanno parte del setting (del nuovo setting offerto dalla psicoterapia online) e sono importanti anche per il consolidamento dell’alleanza terapeutica tra paziente e terapeuta.

                                  

Uso degli strumenti tecnologici: l’importanza del confronto col paziente

Nel contesto online la gestione degli aspetti tecnologici necessari allo svolgimento della seduta vanno affrontati in maniera approfondita con il paziente.
Se emergono dei problemi di natura tecnica, il modo per risolverli va personalizzato a seconda del tipo di paziente che stiamo trattando e delle sue specifiche caratteristiche di personalità. In questa maniera, anche la negoziazione e il confronto sulle questioni tecnologiche e organizzative della seduta avranno una funzione diagnostica e terapeutica: diagnostica perché ci fornirà preziose informazioni sulla struttura di personalità del paziente, terapeutica in quanto andrà a costituire una delle basi per la costruzione dell’alleanza terapeutica con lo psicologo online.
È molto importante che lo psicologo online si senta a suo agio nell’utilizzo delle tecnologie e nella costruzione del setting: ne va della buona riuscita della psicoterapia online.
Esistono degli elementi del setting della psicoterapia online che sono alla base dello svolgimento del percorso e che vanno specificate sin dall’inizio.
Innanzitutto, prima dell’iniziale colloquio online, è fondamentale concordare la piattaforma di videochiamata da utilizzare.
Un altro aspetto che va chiarito al paziente è quello relativo alla riservatezza della seduta che ovviamente in un percorso psicologico in studio non si pone, in quanto nella stanza di terapia possono esserci soltanto lo psicologo e il paziente. Nel contesto online, bisognerà far presente al paziente che dovrà trovarsi solo nella sua stanza. Questa chiarificazione può risultare quasi banale per molti pazienti ma non per tutti. Alcuni infatti potrebbero ritenere ininfluente il fatto che siano presenti altre persone durante lo svolgimento della seduta. Aspetti come questi ci offrono già preziose informazioni sull’organizzazione di personalità di quello specifico paziente consentendo allo psicologo online di iniziare a costruire una serie di considerazioni cliniche.
Nel prossimo articolo sull’argomento affronteremo ulteriori questioni relative al setting della psicoterapia online, oltre alle differenze da una psicoterapia tradizionale.