psicologo online davide caricchi
Scritto dal Dott. Davide Caricchi
Scritto il 17 Nov, 2018
Seguimi sui social

Un’altra prospettiva per lo psicologo online: il counseling online

Ormai è un dato assodato che le nuove tecnologie quali computer, tablet e smartphone stanno sempre di più contribuendo ad estendere la presenza fisica di una persona: oggi si possono fare innumerevoli cose online…cose che prima si potevano svolgere soltanto di persona. Lo stesso vale per le opinioni: oggi sembra quasi ovvio il fatto che si possa esprimere giudizi, confrontarsi con molte altre persone, discutere e aumentare le proprie conoscenze tramite strumenti tecnologici e comunicazioni online. Un tempo, scenari del genere erano del tutto inconcepibili. Oggi invece, dobbiamo confrontarci con queste nuove realtà e cercare di trarne il meglio, in quanto siamo inevitabilmente figli dei nostri tempi…

                                                                             

Psicoterapia e counseling online: differenze

Se da una parte questi nuovi scenari possono portare a conseguenze negative (per esempio dipendenze da internet, rischio di isolamento sociale, cyber-bullismo, fake news, ecc.), dall’altra ci permettono di aprirci a nuove prospettive e a nuovi servizi innovativi che nel contesto online possono rivelarsi di notevole utilità per la persona.
Nel campo della psicologia si è potuto già osservare una serie cambiamenti. Anche se tali cambiamenti e novità risultano essere ancora in fase embrionale, in prospettiva appaiono alquanto interessanti. In articoli precedenti si sono analizzati i pro e i contro di percorsi di supporto psicologico online, così come della psicoterapia online. Strumenti quali Skype e whatsapp (tramite la modalità di comunicazione della videochiamata) consentono di ricreare “online” un contesto molto simile a quello di una classica seduta in studio tra psicologo e paziente. Tuttavia non vi è soltanto questo tipo di prestazioni.
Nell’ambito della salute mentale si possono individuare due “macro-aree” di interventi: la psicoterapia e il counseling (consulenza psicologica). Nel primo caso si intendono tutte quelle prestazioni finalizzate ad accogliere, sostenere ed elaborare il disagio del paziente, nel secondo si intendono invece interventi mirati a risolvere uno specifico problema fonte di disagio o frustrazione.
Nel contesto online, oltre alla classica seduta via Skype, lo psicologo può avvalersi di due strumenti alquanto innovativi per il counseling: le e-mail e le chat.

                                                                               

 

Due importanti strumenti per il counseling online: e-mail e chat

E-mail e chat dunque. In entrambi i casi il tipo di comunicazione che si viene a creare è una comunicazione asincrona. Che cosa vuol dire? Significa che psicologo online e paziente comunicano tra di loro con delle “pause”, con delle attese…Questo si verifica maggiormente con le e-mail e in misura minore con le chat, dove i tempi di attesa tra un messaggio e l’altro sono davvero minimi. Possono esserci dei problemi di reciprocità e di rispetto dei tempi di conversazione, problemi che non ravvisiamo in un confronto “vis a vis”. Il problema della reciprocità si può riscontrare principalmente con le mail, dove magari si assiste a testi molto lunghi che assomigliano più a dei monologhi o a delle dissertazioni, con lo scopo di inserire più informazioni possibili all’interno del testo da inviare. Il problema è molto meno presente nelle chat, dove la comunicazione è più immediata e i tempi delle comunicazioni (domanda e risposta) possono essere maggiormente rispettati. La chat, nell’ambito del counseling, sembra essere di notevole utilità in quanto risulta più agevole comunicare e descrivere il problema.
In entrambi i casi, mancano però tutti gli aspetti legati al linguaggio verbale (esclamazioni, tono della voce, pause, lapsus, ecc.) e al linguaggio corporeo (postura, mimica facciale, movimenti del corpo, ecc.). Il counselor online che si confronta con e-mail e chat deve sviluppare conoscenze e competenze volte ad analizzare elementi formali del testo scritto dal paziente. Anche dallo stile di scrittura, dall’ortografia, dalla punteggiatura, dall’uso delle emoticon, dal ritmo degli scambi all’interno delle chat, si possono comprendere aspetti molto importanti del soggetto che possono aiutare ad adottare l’intervento più consono alla situazione. In linea di massima, tuttavia, è sempre preferibile conciliare queste modalità di comunicazione a colloqui “vis à vis”, per esaminare la problematica riportata dall’individuo anche a livello verbale.

 

Psicologo Online è un servizio di:

Dott. Davide Ivan Caricchi

n. Iscrizione Albo  4943

P.I.  10672520011

Via Giovanni Pacini 10, Torino

Via Roma 44, San Mauro Torinese

METODI DI PAGAMENTO SICURI

Privacy PolicyCookie Policy

Sito Internet e SEO a cura di Gabriele Pantaleo Webmaster